Sport ed Educazione

Sport ed Educazione

Spesso facciamo praticare sport ai nostri figli per tanti motivi differenti: non farli stare davanti la tv tutto il giorno, perché in sovrappeso o perché dobbiamo correggere posture errate.
Ma in fondo fare sport è molto di più…si educano i ragazzi al confronto e al rispetto dell’allenatore, dei compagni, degli avversari; si educano i ragazzi ad accettare le sconfitte; imparano il valore dell’impegno e del sacrificio; si educano ad uno stile di vita sano.

Fare sport per il bambino è importante perché si sviluppano schemi motori primari: le capacità coordinative che permettono di regolare l’esecuzione meccanica e il controllo del movimento. Queste vengono sviluppate e consolidate in specifiche fasce d’età. Si suddividono in generali ( camminare, correre, lanciare, saltare, rotolare, arrampicarsi) e speciali ( destrezza fine, combinazione motoria, capacità di orientamento, capacità di ritmo, capacità di memorizzazione) e si differenziano da sport a sport.

sportsAndando avanti con l’età, il bambino diventato ormai ragazzo inizierà a sviluppare altri tipi di capacità, dette condizionali, quali la forza, la resistenza, la velocità, la flessibilità. Queste hanno bisogno di essere allenate con continuità per far si che migliorino e si mantengano nel tempo.
Per concludere ribadiamo che fare sport fa bene a qualunque età, ma iniziare da bambini dà la possibilità al corpo di sviluppare schemi motori ampi, una struttura muscolo-scheletrica ottimale e orientare ad uno stile di vita sano.

Lascia un commento